Carrà: omelia, 'Raffaella era molto di più di quello che si è visto di lei'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Roma, 9 lug. (Adnkronos) – Raffaella Carrà era "una donna straordinaria che ha saputo conquistare il cuore di milioni di persone. Certamente molto altro rispetto ai lustrini, paillettes", Raffaella "è stata molto di più di quello che si è visto e sentito di lei". Sono le parole con cui uno dei cappuccini di San Giovanni Rotondo, a cui la Carrà e anche il suo ex compagno Japino, devoti a Padre Pio, erano legati da un rapporto di amicizia, ha cominciato l'omelia del rito funebre alla Basilica di Santa Maria in Aracoeli in Campidoglio.

"Sergio (Japino, ndr) ha sottolineato la sua umanità. L'umanità è quanto fa la differenza in questo mondo -ha aggiunto il frate- Ciò che tocca il cuore dell'uomo è la capacità di arrivare a chi ci sta di fronte, di toccare il cuore dell'altro". L'umanità "è ciò che rende le nostre esistenze su questa terra più belle e più ricche", ha aggiunto. "E' la barca su cui sceglie di salire il figlio di Dio nella sua incarnazione".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli