Carrefour distribuirà prodotti agroalimentari lombardi certificati

Red
·2 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 22 mar. (askanews) - La promozione dei prodotti agroalimentari del territorio passa anche attraverso la grande distribuzione. Una iniziativa che accorcia le distanze tra due mondi, quello dell'allevamento e dell'agricoltura con il comparto retail. In Lombardia, infatti, la catena di supermercati Carrefour, in alcuni dei suoi punti vendita, distruibuità, in corner dedicati, i prodotti lombardi e le sue principali Igp e Dop, i prodotti agroalimentari tradizionali, cosiddetti Pat, o dotati dell'etichetta Fdai (firmato dagli agricoltori italiani), mentre nei punti vendita in cui non saranno presenti corner dedicati, il progetto e i prodotti saranno evidenziati tramite materiale grafico aereo e a scaffale.

Questa iniziativa è frutto della partnership siglata tra Regione Lombardia, Filiera agricola italiana e Carrefour Italia con l'obiettivo di supportare e valorizzare agricoltori, allevatori e produttori locali, sensibilizzando maggiormente i consumatori sul valore dei processi produttivi del territorio, della tradizione delle tipicità e sull'importanza di una filiera sostenibile ed equa.

Il progetto pilota è stato avviato nell'Ipermercato Carrefour di Assago, in viale Milano Fiori, al quale seguiranno ulteriori punti vendita della Regione. Sono oltre 65 le aziende lombarde e circa 600 i prodotti alimentari locali coinvolti nel progetto, tra cui vini, salumi, formaggi, pasta fresca e secca e prodotti ortofrutticoli.

"Nel percorso di valorizzazione delle eccellenze agroalimentari lombarde l'alleanza con la grande distribuzione rappresenta un passaggio fondamentale - ha dichiarato Fabio Rolfi, assessore regionale lombardo all'Agricoltura - In un momento generale di difficoltà, per le aziende agricole lombarde e per tutta la filiera è essenziale trovare spazi commerciali per mettere in mostra i propri prodotti". "L'allarme globale provocato dal Covid ha fatto emergere una maggior consapevolezza sul valore strategico rappresentato dal cibo e dalle necessarie garanzie di qualità e sicurezza. Di fronte ad una emergenza senza precedenti è strategico l'impegno a garantire una adeguata remunerazione dei prodotti agricoli e a privilegiare nella distribuzione il made in Italy a sostegno dell'economia e dell'occupazione sui territori" ha aggiunto il presidente di Filiera agricola italiana, Ettore Prandini. Anche Christophe Rabatel, ceo di Carrefour Italia, sottolinea il "ruolo centrale della grande distribuzione nel sostegno ai piccoli e medi produttori locali e nella promozione delle eccellenze dei territori italiani. Questo progetto, in particolare, valorizza gli agricoltori che garantiscono una filiera equa, sostenibile e trasparente".