Cartabia: vaccinazioni in carcere proseguiranno senza pause

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 19 apr. (askanews) - "Ho ricevuto una comunicazione del generale Figliuolo che dà indicazione a tutte le autorità sanitarie di proseguire senza interruzione" la campagna vaccinale nelle carceri. Lo ha detto il ministro della Giustizia Marta Cartabia, parlando alla cerimonia di intitolazione della Casa circondariale di Bergamo all'ex cappellano don Fausto Resmini.

"Oggi - ha detto la ministra - siamo chiamati a farci carico prioritariamente della salute di chi opera nel carcere e di chi nel carcere è ospitato, per proteggere tutta la comunità carceraria. Occorre procedere con le vaccinazioni e a questo scopo il Capo del dipartimento penitenziario, dott. Bernardo Petralia e io stessa siamo in continuo contatto con le autorità competenti perché il ano vaccinale non subisca interruzioni fino al suo completamento. Desidero rassicurare tutti su questo punto, anche quanti negli ultimi giorni avevano nutrito preoccupazioni a riguardo".

"Ad oggi - ha prosguito Cartabia - a livello nazionale sono risultati positivi al Covid 737 detenuti, 478 agenti di Polizia penitenziaria e 41 addetti alle funzioni centrali, mentre sono stati coinvolti nel piano vaccinale 9624 detenuti, 16.819 agenti di Polizia penitenziaria e 1780 addetti alle funzioni centrali".

"Ci auguriamo - ha proseguito la Guardasigilli - che il vaccino possa dare sollievo a tutti e speriamo possa essere, oltre che una fondamentale protezione sanitaria da un virus cosi insidioso, anche una luce capace di alleviare le non meno faticose sofferenze psicologiche che la pandemia ha portato con sé".