Cartapesta raccontano il nuovo brano e i prossimi progetti

·2 minuto per la lettura
Cartapesta nuovo singolo
Cartapesta nuovo singolo

Giovani e con tanta voglia di fare, sperimentare e creare. Nasce così il progetto dei Cartapesta, che nell’intervista esclusiva presentano il nuovo singolo, “Quello che si perde”. Cartapesta è un progetto pop che nasce dalla collaborazione tra il cantante Roberto Colzani, comasco leva 1996, e due ragazzi monzesi di due anni più piccoli, Riccardo Diecidue, musicista, e Carlo Banchelli, autore. Il loro secondo singolo, “Quello che si perde”, racconta la paura di fallire, il timore di perdere i sogni custoditi da tutta la vita e la forza di non mollare per “andare insieme a toccare le stelle”. Nel videoclip ufficiale hanno partecipato quattro atleti della nazionale olimpica: il campione italiano di salto in alto Gianmarco Tamberi, la karateka campionessa mondiale Sara Cardin, il campione del mondo di Skating Lorenzo Guslandi e la medaglia d’oro europea di ginnastica artistica Enus Mariani. Lo sport si fa portavoce del messaggio che trapela dalle strofe della canzone e si fa metafora della perseveranza e della capacità di superare gli ostacoli della vita.

“Quello che si perde è un brano che parla d’amore, di coraggio e di speranza. Nella vita capita di sentirsi smarriti, persi tra la necessità di trovare una strada sicura e il desiderio di inseguire i nostri sogni. Da bambini ci crediamo più legittimati a fantasticare. Crescendo, la paura del giudizio altrui e le insicurezze ci allontanano dai nostri desideri. Ma forse è proprio da grandi che meritiamo di darci la possibilità di sognare. Quando siamo pronti ad affrontare il mondo con la giusta maturità e la consapevolezza degli adulti”, hanno dichiarato i ragazzi.

I Cartapesta presentano il nuovo singolo, “Quello che si perde”

Dopo il brano “Rimani”, il primo singolo uscito nel novembre 2020, “Quello che si perde” è la loro nuova canzone. A tal proposito, hanno dichiarato: “Descriviamo la paura di perdere le proprie ambizioni e le difficoltà di superare gli ostacoli che spesso frenano i nostri sogni. È una paura che si vive crescendo e si contrappone alla grande libertà che hanno i bambini. Tuttavia, pensiamo che proprio da grandi si sia più legittimati a fantasticare, purché consapevoli dei propri mezzi e delle proprie possibilità”.

Quindi hanno sottolineato: “La nostra più grande soddisfazione, nonché la nostra missione, è far arrivare la nostra musica a quante più persone possibili”.

Cartapesta nuovo singolo
Cartapesta nuovo singolo

Cartapesta, il nuovo singolo racconta i sogni dei giovani

“Quello che si perde” è una canzone che descrive bene l’epoca vissuta dalle nuove generazioni, alternando l’entusiasmo per il futuro e la voglia di mettersi in gioco e, dall’altro lato, le frustrazioni per un presente che scarseggia di sicurezze e un domani fatto di incertezze. I giovani maturano l’inevitabile paura di fallire, ma continuano a credere nei propri sogni.

Che sensazioni vivono i Cartapesta? A tutti capitano momenti di sconforto e l’emergenza coronavirus ha aggravato certe condizioni. Sono gli amici spesso ad aiutarci e permetterci di andare avanti”, hanno commentato.

Cartapesta nuovo singolo
Cartapesta nuovo singolo

Cartapesta, dal nuovo singolo ai prossimi progetti

La cartapesta nasce dalla fusione di cartacce e carte di giornale. Fogli apparentemente da buttare via, ma che in realtà contengono parole, esperienze, vita della gente. Allo stesso modo il progetto Cartapesta parte dai fatti di vita quotidiana, dalle esperienze del vissuto e trova il modo di rimescolarle, per dare forma alla musica. Roberto Colzani (Como, 13/11/1996) è la voce del progetto, cantautore attivo sul territorio lombardo che da anni si dedica alla sua più grande passione: la musica. Carlo Banchelli (Monza, 23/01/1998), autore, scrive e si accompagna con la sua chitarra acustica, mentre Riccardo Diecidue (Monza, 17/01/1998), è un musicista e frequenta il conservatorio Giuseppe Verdi di Milano.

A proposito del progetto Cartapesta, Riccardo spiega: Io e Carlo ci conosciamo da tanto, giocavamo a basket insieme. Abbiamo conosciuto Roberto in sala di registrazione e abbiamo subito creato una bella sintonia, così abbiamo dato vita al gruppo. Stiamo bene lavorando insieme”. I tre sono soddisfatti ed entusiasti per il nuovo singolo, “Quello che si perde”, ma sono già proiettati sui progetti futuri. In particolare, hanno svelato: “Siamo al lavoro su due nuovi brani: c’è tanta carne al fuoco, quindi nei prossimi mesi ci faremo di nuovo vivi. Continuiamo a lavorare in studio per realizzare i diversi progetti che abbiamo in cantiere. Siamo molto attivi e non vediamo l’ora di uscire con un nuovo singolo”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli