Carte congelate per utenti SisalPay

Carta bloccata per clienti SisalPay

Per i clienti SisalPay carta prepagata bloccata e di conseguenza conto congelato. Il servizio clienti non risponde, sta ricevendo migliaia di telefonate e su Facebook è persino nato un gruppo di discussione per gli utenti infuriati dal nome “Truffati da SisalPay”.

SilsalPay: carta bloccata per Wirecard

Il problema avrebbe origine però dalla società tedesca Wirecard, alla quale SisalPay avrebbe affidato la gestione delle carte. Questa, operante dal ’99 nel campo delle soluzioni per pagamenti elettronici, ha dovuto ammettere un buco nei bilanci pari a 1,9 miliardi di euro. Il CEO e fondatore Markus Braun si è dimesso ed è stato arrestato dalla Procura di Monaco di Baviera, rilasciato poi su cauzione per 5 milioni di euro.

L’ammanco sarebbe sfuggiato a Ernst&Young, la famosissima società di revisione che da circa 10 anni cura la revisione dei bilanci Wirecard. Il disguido non riguarda solo SisalPay ma anche tante altre società che vi si appoggiano per l’emissione delle proprie carte.

Le scuse di SisalPay

SisalPay ha deciso quindi di rivolgersi ai propri clienti, attraverso un post sulla sua pagina Facebook ufficiale. Nell’intervento si scusa e si solleva da qualsiasi responsabilità circa quanto accaduto al fornitore di carte, spiegando che l’autorità di vigilanza bancaria inglese (FCA) ne ha bloccato preventivamente l’operatività a livello mondiale.

“Nei prossimi giorni, infatti, vi contatteremo per trasferire il saldo direttamente su una nuova carta prepagata, emessa in partnership con Banca 5 – Gruppo Intesa Sanpaolo, affinchè possiate tornare velocemente ad effettuare pagamenti in tutta tranquillità oppure ricevere indicazioni sulle modalità, per voi più sicure e convenienti, di accredito o rimborso del saldo presente sulle vostre carte”, si legge nel post.