Casa Bianca: Twitter in malafede, si comporta da editore

A24/Pca

New York, 29 mag. (askanews) - "Il presidente non ha esaltato la violenza. L'ha chiaramente condannata. I pregiudizi di Twitter e Jack Dorsey (l'amministratore delegato, ndr) e il loro controllo dei fatti in malafede lo hanno reso chiaro: Twitter un editore, non una piattaforma". quanto si legge nell'ultimo tweet dell'account della Casa Bianca, nell'ambito dello scontro tra il presidente Donald Trump e Twitter sul contenuto dei suoi tweet.

Ieri Trump ha firmato un ordine esecutivo che ha l'obiettivo di limitare la protezione fornita a Twitter e agli altri social network contro la responsabilit per i contenuti pubblicati sulle loro piattaforme. L'ordine esecutivo fa riferimento in particolare alla sezione 230 del Communications Decency Act, una legge emanata nel 1996, che 'libera' le societ informatiche dalla responsabilit legale dei contenuti pubblicati dagli utenti, dato che sono piattaforme e non giornali, che invece sono responsabili dei loro articoli. Secondo Trump, se un social network decide cosa possa essere pubblicato da un utente, dovrebbe essere trattato come un giornale ed essere quindi ritenuto responsabile dei contenuti.