Casa usata come base dello spaccio: pusher arrestato a Milano

fcz
·1 minuto per la lettura

Milano, 29 ott. (askanews) - Utilizzava la sua abitazione alla periferia Sud di Milano come base per lo spaccio di droga. Il pusher, un 60enne italiano pregiudicato, è stato sorpreso e arrestato ieri pomeriggio dalla polizia. Gli agenti del commissariato Scalo Romana lo hanno individuato mentre usciva dal suo appartamento di via Avacino, in zona Chiesa Rossa, e si dirigeva in strada dove ad attenderlo, a bordo della propria auto, c'era un 46enne italiano. Subito il 60enne gli ha ceduto una dose di cocaina ed è rientrato in casa. L'acquirente è stato subito bloccato da una volante: ha ammesso di essere un assuntore abituale di cocaina e di acquistare ogni lo stupefacente dal 60enne. Infine ha consegnato agli la dose comprata poco prima. Così è scattata l'irruzione nell'appartamento del pusher dove i poliziotti hanno rintracciato e sequestrato 14 dosi di cocaina (sei nascoste all'interno della cornetta di un telefono e altre sette in un finto accendino), un bilancino digitale e circa 40 euro in contanti nel portafoglio. L'uomo è stato ammenettato e portato in carcere. Dovrà difendersi dall'accusa di detenzione e spaccio di sostanze stupefacenti.