Casadei celebra 10 anni di Blade ed entra nell'universo Nft

(Adnkronos) - Celebrare 10 anni di un'icona proiettandola nel futuro. Casadei sa il fatto suo e per il fortunato anniversario di Blade, il tacco che ha riscritto la storia della scarpa di lusso al femminile, entra nell'universo Nft, inaugurando l’attivazione Casadei 3.0 sullo spazio virtuale Decentraland. Un'idea sviluppata da Arianna Casadei, figlia di Cesare, mente creativa del brand, e Another-1, piattaforma innovativa web3 di luxury fashion. La calzatura è stata realizzata sotto la guida creativa dello shoe designer Ricardo Cook con il supporto dell'artista Cgi Alessandra Vuillermin (in arte @Hardmetacore). "E' stato faticoso ma ne è valsa la pensa, siamo molto soddisfatti" dice all'AdnKronos Cesare Casadei, mente e mani del marchio di calzature extralusso made in Romagna, nato 64 anni fa in un piccolo laboratorio di San Mauro Pascoli.

Cook e Casadei hanno realizzato la calzatura lavorando all’interno di uno spazio virtuale, che insieme a 1.000 Non Fungible Token, autenticati dalla blockchain Polygon, costituiscono l’offerta phygital del brand. L'utilizzo è intuitivo: gli Nft sono stati trasportati nella realtà artigianale Casadei per altrettante calzature reali come gemelli analogici, che saranno prodotti su ordinazione successivamente all’acquisto del corrispondente Nft. La consumer experience si completa poi ricevendo in omaggio un avatar personalizzato utilizzabile sul metaverso Decentraland.

Ma chi dice Casadei dice anche tattilità e sensazioni materiche. "Il nostro è un lavoro di scommesse - sottolinea Cesare Casadei -. I miei genitori ripetevano come un mantra: 'Sii al servizio delle donne': è nella loro felicità che capiamo di aver fatto bene il nostro mestiere. E così, tendere a sognare qualcosa di bello, unico e ben fatto ci porta a sfide sempre nuove. È il valore della conoscenza, il folle volo di Ulisse oltre le Colonne d’Ercole, al di là del limite estremo del mondo conosciuto. Attraverso rotte mai percorse prima, Casadei è nella dimensione del movimento. Come il fanciullino di Giovanni Pascoli, ha occhi curiosi, limpidi e sognatori per scoprire l’intima essenza delle cose".

Per la prossima spring-summer 2023, largo dunque a tradizione e sperimentazione, sexiness, psichedelia e virtuosismi avantgarde. La nuova arrivata è Elodie, che istituisce un 'paesaggio-calzatura' tra décolleté, sandali e slingback caratterizzati da un inedito logo scritto a mano, come fosse stato utilizzato un pennarello nero.

Il modello Sue cita invece la donna invisibile dei Fantastici 4, con la tomaia in vinile, mentre sulla zeppa laccata Nina si 'spalmano' vernice e inserti in vinile. Futurista ed estremamente sexy. C'è tanto plexi e tinte fluo, pump e sandali dai dettagli in vinile trasparente, le Mary Jane plateau e un omaggio ai mitici anni '70 che riportano il platform alla sua età dell'oro. Il plissé torna in auge e si fa couture moderna, il tacco a spillo classico è rivisitato. In una parola: straordinario. (di Federica Mochi)