Casaleggio e il ministero 'offerto' nel primo governo Conte

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Il ministero dello Sviluppo economico, quello affidato oggi a Stefano Patuanelli e, all'epoca, guidato da Luigi Di Maio. A quanto apprende l'Adnkronos da autorevoli fonti del M5S, è questo il dicastero che venne 'offerto' a Davide Casaleggio, che oggi, ospite di Omnibus, è tornato sulla questione, ma senza spiegare quale fosse il ministero che venne messo sul suo tavolo. Offerta che arrivò nel primo governo Conte, non in quello giallorosso attualmente a Palazzo Chigi.

Quando il M5S, rivelano le stesse fonti, metteva in piedi il governo con la Lega, per Casaleggio venne pensata la guida del Mise. All'epoca a Giuseppe Conte non era stato ancora affidato il governo, Luigi Di Maio e Matteo Salvini portavano avanti il confronto, spesso durissimo, per comporre la squadra. Casaleggio rifiutò, e così il Mise venne affidato allo stesso Di Maio, che decise di assumerne la guida insieme a quella del dicastero del Lavoro.