Casalino parla della vicenda che vede coinvolto il compagno

·1 minuto per la lettura
Speculazione in Borsa, Casalino si difende
Speculazione in Borsa, Casalino si difende

Rocco Casalino parla del caso speculazione in borsa, difendendosi dalle accuse. La vicenda ha visto coinvolto il suo compagno, José Carlos Alvarez Aguila, segnalato all’Antiriciclaggio per aver movimentato circa 150mila euro. Questi soldi sarebbero stati usati e in parte persi dal 31enne cubano per scommettere in borsa tramite trading online.

Casalino e la speculazione in borsa

Il capo dell’ufficio stampa di Giuseppe Conte è in difficoltà, non si sa ancora quale sia la provenienza dei soldi scialacquati da Alvarez. Secondo La Verità, questi proverrebbero da bonifici effettuati da Rocco Casalino, da un’indennità di disoccupazione e di un bonifico da un conto della società finanziaria Plus500.

Lo sai in quanto li guadagno 7mila euro? In una settimana“, ha dichiarato Casalino a un giornalista della testata. Lui, infatti, incassa 170mila euro l’anno e proprio su questo fa leva: non avrebbe senso speculare sul mercato azionario. “Io posso fare un’operazione come ha fatto De Benedetti, che ci ha fatto centinaia di migliaia di euro“, ha aggiunto.

Casalino: “Il mio compagno è una vittima”

Secondo quanto affermato precedentemente dal politico, Alvarez sarebbe stato “vittima” del trading online, attirato su di un sito Internet durante il lockdown Coronavirus. “Il call center di una società ricollegabile al sito lo chiamava più volte al giorno fornendogli suggerimenti su dove e come investire, con la prospettiva di un guadagno facile e sicuro”, ha spiegato.

Il compagno lo difende, dichiarando a Repubblica che le accuse nei suoi confronti non sono altro che strategie per screditarlo: “Ci tengo a raccontare come stanno le cose, non sono un ludopatico, sono una vittima. Le notizie che sono trapelate hanno il solo scopo di screditare Rocco. L’obiettivo di tutto questo è costringerlo a farsi da parte”.