CasaPound, Anpi: "Sui social non si può violare Costituzione"

webinfo@adnkronos.com

"Da tempo l'Anpi denuncia anche con esposti alla magistratura il dilagare sui social della brutalità nazifascista. Siamo dunque molto contenti di questa notizia: i social non devono essere un luogo in cui sia consentita la violazione della Costituzione che, ricordo, è antifascista". Così, all'Adnkronos, Carla Nespolo, presidente nazionale dell'Anpi.