Casapound, Iannone: "Scioglimento è distrazione, non si parla più di green pass"

·1 minuto per la lettura

"La guerra è finita da 70 anni e ancora, ciclicamente, c'é chi tira fuori l'idea dello scioglimento, parlando a fasi alterne di Costituzione Italiana, privi di visione, programmi e risposte. Guardiamo ai fatti di sabato, oggi si scende in piazza non per tutelare i lavoratori discriminati dal green pass ma, ancora una volta, per unire nel nome dell'antifascismo". Lo dice all'Adnkronos Gianluca Iannone, leader di Casapound Italia, commentando la proposta di chi chiede di sciogliere Forza Nuova e qualsiasi movimento di chiara ispirazione neofascista.

"Ci sono filmati abbastanza preoccupanti di poliziotti infiltrati - continua Iannone - e ora non si parla più di green pass ma del ritorno impellente dell'antifascismo, assolutamente ridicolo. E' la teoria della distrazione di massa. Si parla solo ed esclusivamente di fascismo, ma il fascismo è durato 20 anni contro i 70 dell'antifascismo. Anche questa narrazione di parte, per cui loro sono sempre i buoni, che non fatto danni all'Italia, è quantomeno singolare".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli