Casapound, minacce a una giornalista: indagato vicepresidente

Nav

Roma, 21 gen. (askanews) - Violenza privata. Con questa accusa la Procura di Roma ha rubricato un fascicolo d'inchiesta in merito alla giornalista aggredita il 7 gennaio scorso, in occasione della commemorazione nel 42mo anniversario della strage di Acca Larenzia. Per la vicenda viene chiamato in causa il vicepresidente di Casapound, Andrea Antonini. Gli accertamenti a piazzale Clodio sono stati avviati dopo una informativa della Digos. In un video diffuso in rete si vede Antonini che si avvicina alla cronista e dice 'non le potete fare le riprese, adesso te la spacco la telecamera'.