Casellati: 5G passaggio epocale ma costo non ricada sulle famiglie

Pol/Arc

Roma, 14 nov. (askanews) - "Il passaggio dal sistema analogico a quello digitale ha generato certamente un innalzamento della qualità, maggiori contenuti prodotti e, di conseguenza, un significativo aumento del pluralismo. "Oggi, con la decisione europea 2017/899 e la banda attualmente in uso per le trasmissioni digitali, siamo davanti ad un altro passaggio epocale". Lo ha sottolineato il presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, intervenendo al convegno sul "futuro del digitale terrestre" promosso da Agcom, in corso nella Sala Zuccari di Palazzo Giustiniani.

"Ma la sensazione - ha aggiunto - è che ancora una volta ci si debba confrontare con una decisione europea che, almeno nelle sue più immediate conseguenze, non tiene in adeguata considerazione la realtà del nostro Paese. Io spero che il costo di questo passaggio tecnologico non finisca per ricadere prevalentemente sulle famiglie, in una già non semplice fase economica. Credo quindi - ha concluso Casellati - che ci sarà bisogno di un intervento forte del Governo per consentire lo svecchiamento dei mezzi a disposizione degli italiani, con incentivi che non possono certamente riferirsi a cifre appena simboliche".