Casellati: anche per donne medico difficile ascesa professionale

·1 minuto per la lettura
featured 1302559
featured 1302559

Roma, 27 apr. (askanews) – “Ho voluto incontrare le donne medico che mi hanno rappresentato i vari problemi che loro incontrano nell’attività, acuiti certamente dal Covid. Tra questi problemi c’è quello che passa trasversalmente attraverso tutte le professioni, che è quello della difficoltà nella progressione di carriera, che riguarda tutte le specializzazioni. Io avrei pensato che specializzazioni come la ginecologia o piuttosto la pediatria avessero una progressione di carriera diversa. Non è così. Anche in queste professioni, che sono viste come tipicamente femminili, le donne medico hanno trovato forti resistenze nell’ascesa professionale. Questo è un fatto che non mi piace, perché vuol dire che persistono pregiudizi di carattare culturale”: così la presidente del Senato Elisabetta Casellati, che ha incontrato una delegazione di donne-medico della Fism (Federazione delle Societa’ Medico Scientifiche Italiane), nel corso della quale è stato presentato il numero verde di “Donne che rispondono a donne”, 100 donne medico a disposizione di altre donne che con la pandemia si sono trovate ad affrontare non solo problemi sanitari ma anche violenze domestiche.

(immagini Senato tv)