Casellati: celebriamo italiani che hanno sacrificato vita per Patria

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 4 nov. (askanews) - "Onorare la salma di un italiano senza nome caduto in guerra significa celebrare tutti gli italiani che sacrificarono la loro vita a servizio della Patria e dei loro concittadini senza neanche poter beneficiare della consolazione di una tomba. Questo ci unisce in un condiviso sentimento di dolore, rispetto e gratitudine". Così il ministro per le Riforme Istituzionali, Elisabetta Casellati, alle celebrazioni per la Giornata dell'unità nazionale e delle forze Aarmate a Potenza, "alla prima visita ufficiale nella città di Potenza anche per onorare il mio debito di riconoscenza verso la Basilicata, la terra che mi ha eletto".

"Il pensiero degli ideali di coraggio e patriottismo tramandati da intere generazioni di giovani e meno giovani devastate dalla guerra ci uniscono oggi intorno al Monumento del Soldato sconosciuto sollecitando una riflessione sull'attualità del significato della memoria", ha detto.

"Penso al ruolo delle Forze Armate, che oggi come allora continuano ad essere esempio di senso del dovere e di responsabilità, operando a difesa della nostra sicurezza e stabilità con autentico spirito di appartenenza e costante dedizione alla difesa del tricolore. È indispensabile citare i tanti militari impegnati nelle missioni internazionali che mirano alla pace, alla stabilizzazione, al sostegno delle popolazioni maggiormente bisognose nelle aree più martoriate del nostro pianeta. Non possiamo poi dimenticare il fondamentale operato delle Forze Armate nel corso della fase pandemica più acuta", ha proseguito Casellati.

"Alle donne e agli uomini delle Forze armate che sono stati in prima linea in questa comune battaglia desidero rinnovare il più sincero ringraziamento per la professionalità e il coraggio che li ha resi protagonisti nel fronteggiare le tante sfide connesse alla crisi pandemica", ha sottolineato.