Casellati: "Investire su famiglia e scuola contro calo demografico"

webinfo@adnkronos.com

dall’inviato Enzo Bonaiuto 

"Famiglia e scuola devono essere protagoniste di una nuova centralità, di fronte a un inverno demografico che è una tragica realtà". E' quanto ha sottolineato la presidente del Senato Elisabetta Casellati, nell’intervento che ha inaugurato il Meeting di Rimini. "Le istituzioni e la politica sono chiamate a sostenere la vitalità dei corpi intermedi, a cominciare dalla famiglia e dalla scuola. Un Paese che non genera figli è un Paese che non sa aprirsi al futuro di crescita e prosperità ma resta incollato al presente", avverte. 

Per Casellati, "investire sulla genitorialità è un dovere civico ed è una precisa prospettiva di sviluppo. Istituzioni e politica devono sostenere la famiglia con interventi strutturali e di lungo periodo, non soltanto con misure economiche e fiscali. Serve anche un intervento legislativo per un equilibrio virtuoso tra vita privata e vita lavorativa delle donne". 

Casellati sostiene che "di fronte a un’emergenza educativa, occorre realizzare una effettiva parità scolastica in armonia con il dettato costituzionale, perché non c’è vera libertà senza libertà di educare, senza un diritto all’istruzione che sia inteso come un diritto alla libertà dell’insegnamento e alla libertà dell’apprendimento, riconoscendo il valore del pluralismo scolastico fra la scuola pubblica e la scuola paritaria".