Casellati: mancata parità di genere nodo irrisolto

Lsa

Roma, 26 nov. (askanews) - "Il tema del mancato raggiungimento delle pari opportunità di genere rappresenta un nodo irrisolto in numerosi contesti professionali, e ciò è particolarmente vero nel mondo della finanza". Lo sottolinea il Presidente del Senato, Elisabetta Casellati, nel suo intervento al convegno Desidero promosso CFA Society Italy sul tema 'Donne in finanza: sfida e successo. Storia per ispirare la prossima generazione'.

Il presidente del Senato esprime "sostegno" all'Associazione e "convinto apprezzamento" per la missione che si è data, quella di "agire affinché prevalgano nelle professioni di ambito finanziario una condotta e delle modalità operative fondate su una regolamentazione coerente, su princìpi etici chiari e su alti livelli di competenza, rigore e affidabilità".

L'obittivo della parità di genere nel mondo del lavoro "è un dovere - Casellati - che CFA ha assunto in modo trasparente, senza reticenze nel rendere palesi i limiti che su questo fronte il mondo della finanza non ha ancora saputo valicare. Il mio auspicio - conclude - è che ciò avvenga sempre nel quadro di una più ampia strategia di contrasto a ogni condizione di disparità o discriminazione, che risponda al dovere Costituzionale, etico e civile di garantire a ciascun individuo eguali opportunità, e che riconosca al contempo nell'inclusione, nella diversità e nella pluralità un fattore di crescita, di progresso e di arricchimento per l'intera collettività".