Casellati: rendere viva memoria servitori Stato

Lsa

Roma, 26 lug. (askanews) - "L'intitolazione della Sala riunioni del Pubblico ministero al giudice Rosario Livatino e la scopertura di una targa in onore dei magistrati caduti in difesa della democrazia costituiscono un momento prezioso nell'ambito della mia visita istituzionale in questi territori". Lo ha detto la presidente del Senato, Elisabetta Casellati, intervenuta a Trento alla cerimonia di intitolazione di una sala del Palazzo di giustizia al giudice Rosario Livatino, ucciso nel 1990.

"Questa occasione ci consente di rendere viva, attuale e forte la memoria di tutti i servitori dello Stato che hanno testimoniato con il sacrificio della loro stessa esistenza i valori di giustizia e liberta', fondamento della nostra convivenza civile. Le storie di queste donne e di questi uomini, anche nel loro drammatico epilogo - ha sottolineato - ci consegnano un messaggio di speranza. La speranza di una giustizia che si faccia carico realmente delle istanze di ogni cittadino, del suo bisogno di tutela dei diritti fondamentali".