Casellati sorpresa: da centrosinistra offesa a istituzioni

·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 28 gen. (askanews) - "Sorpresa, amareggiata, molto dispiaciuta". Grandi elettori di centrodestra, impegnati in prima linea nella caccia ai voti pro Casellati nella conta a Montecitorio di stamani, definiscono così la presidente del Senato appresa la notizia che Pd, Cinque Stelle e Leu hanno deciso di non ritirare la scheda anzichè confrontarsi con il centrodestra sulla sua candidatura. "Un'offesa alle istituzioni" è l'espressione che Casellati avrebbe usato per la scelta di Pd M5s e Leu di non accettare "il confronto sul nome della seconda carica dello Stato".

Fra i sostenitori di centrodestra convinti delle chance di Casellati c'è forte malumore per la raccolta di firme promossa dentro la stessa Forza Italia, in calce all'appello a Silvio Berlusconi a ricandidarsi al Quirinale. La pubblicazione invece dell'endorsment alla sua candidatura, apparso sui social dell'anziano leader Fi, avrebbe invece rinfrancato non poco la presidente del Senato che ancora stamani ad alcuni suoi convinti grandi elettori aveva detto di non essere disponibile alla conta senza il sostegno esplicito e convinto di Berlusconi.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli