Caserta, 62enne deceduto per annegamento: si cerca il nipote di 25 anni disperso in mare

·2 minuto per la lettura
Caserta
Caserta

Tragedia in mare in provincia di Caserta: un uomo di 62 anni è deceduto per annegamento mentre il nipote, un ragazzo di 25 anni che si era tuffato in acqua nel tentativo di soccorrere la vittima, è attualmente disperso.

Pinetamare, tragedia in spiaggia: nonno morto annegato, nipote disperso in mare

Nella giornata di martedì 17 agosto, una drammatica vicenda si è consumata a Pinetamare, frazione di Castel Volturno nota anche come Villaggio Coppola, in provincia di Caserta.

Sulla base delle informazioni sinora diffuse, infatti, è stato comunicato che un uomo di 62 anni che si trovava presso la spiaggia libera di Fontanablu sarebbe morto per annegamento dopo essersi tuffato in mare. Mentre nuotava, tuttavia, l’uomo ha manifestato serie difficoltà a riemergere e tornare sul bagnasciuga. Le cause che hanno determinato simili difficoltà sono attualmente in fase di accertamento.

A ogni modo, in questo frangente, notando quanto stava accadendo al nonno, il nipote del 62enne si è gettato in mare nel tentativo di trarlo in salvo. Insieme ad altri bagnanti presenti sulla spiaggia libera di Fontanablu è stata creata una catenaumana che avrebbe dovuto aiutare il giovane a salvare l’uomo. La catena umana, però, è stata travolta dalle onde, venendo rapidamente spezzata. Il 25enne, quindi, risulta disperso in mare.

Pinetamare, tragedia in spiaggia: il tentativo di salvare il nonno 62enne

In seguito alla rottura della catena umana, bruscamente spezzata dalle onde, è stato spiegato che due bagnanti in balia del mare sono stati salvati da alcuni bagnini impiegati presso un lido situato nelle vicinanze della spiaggia libera.

Intanto, proseguono gli interventi volti a trovare il ragazzo di 25 anni disperso in mare: il corpo del giovane, infatti, non è ancora stato localizzato né, di conseguenza, recuperato. Soccorsi e forze dell’ordine si stanno impegnando con determinazione nelle ricerche del nipote della vittima ma, con il trascorrere delle ore, si fa sempre più tangibile il timore che il ragazzo sia deceduto.

Pinetamare, tragedia in spiaggia: le indagini delle forze dell’ordine

L’episodio è stato prontamente segnalato alle forze dell’ordine che si sono recate sul luogo del drammatico incidente. In particolare, gli uomini della Capitaneria di porto e della polizia stanno effettuando tutti i rilievi necessari al fine di ricostruire le dinamiche che hanno causato la morte del 62enne e la sparizione in mare del nipote 25enne.

Dopo aver recuperato e portato a riva il corpo dell’uomo annegato, inoltre, è stato disposto il trasferimento della salmache verrà, probabilmente, sottoposta ad autopsia nei prossimi giorni in modo tale da comprendere cosa abbia determinato la prematura scomparsa dell’uomo.

In considerazione delle prime indagini condotte dalle autorità, infine, è emerso che nonno e nipote fossero entrambi residenti nella parte settentrionale di Napoli.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli