Caserta, due nuovi campi di calcio in erba da gomma riciclata

webinfo@adnkronos.com
Si inaugurano oggi, nel rione Vanvitelli di Caserta, due nuovi campi da calcio e calcetto in erba sintetica di ultima generazione. Sono stati donati alla città grazie al 'Protocollo contro l’abbandono dei pneumatici fuori uso nella Terra dei fuochi', siglato nel 2013 da ministero dell’Ambiente, Incaricato per il contrasto ai roghi in Campania, Prefetture e Comuni di Napoli e Caserta ed Ecopneus.  "Questa è l’economia circolare che ci piace: un esempio concreto di come i rifiuti siano una risorsa e possano avere una seconda vita - dice il ministro dell’Ambiente Sergio Costa, presente all'evento - I campi da calcio e calcetto in erba sintetica che oggi abbiamo inaugurato dimostrano l’efficacia del Protocollo contro l’abbandono dei pneumatici fuori uso nella Terra dei fuochi, siglato dal mio dicastero nel 2013: lo Stato può camminare insieme agli imprenditori nella lotta agli illeciti ambientali. Ci guadagniamo tutti, dalle istituzioni agli imprenditori onesti ai cittadini". Il Protocollo ha già permesso di togliere dalle strade di oltre 40 Comuni del territorio oltre 22mila tonnellate di Pneumatici Fuori Uso e l’inaugurazione di oggi a Caserta rappresenta l’ideale chiusura del ciclo di recupero di questi materiali. I nuovi campi del rione Vanvitelli contengono oltre 87 tonnellate di gomma riciclata da Pneumatici Fuori Uso (83 tonnellate nel campo di calcio, 4,3 in quello di calcetto). I lavori di realizzazione sono iniziati il 9 aprile e sono terminati il 28 giugno scorso.  "Con la realizzazione dei due nuovi campi da calcio nel rione Vanvitelli prosegue il nostro percorso di riqualificazione e rivitalizzazione della città, dei suoi quartieri, delle sue periferie. Lo facciamo all'insegna dell'integrazione, dell'inclusione sociale, della tutela dell'ambiente e della green economy, promuovendo lo sport e i beni comuni", sottolinea il sindaco di Caserta Carlo Marino.  "Siamo onorati di aver contribuito a lasciare sul territorio nuovi segni concreti delle attività del Protocollo. La gomma riciclata è un materiale ideale per il mondo dello sport e quelli inaugurati oggi sono campi sportivi all’avanguardia. Siamo convinti della necessità di iniziative come questa di Caserta, per ribadire che le criticità ambientali possono essere affrontate e risolte con successo", rimarca Giovanni Corbetta, direttore generale di Ecopneus.

Si inaugurano oggi, nel rione Vanvitelli di Caserta, due nuovi campi da calcio e calcetto in erba sintetica di ultima generazione. Sono stati donati alla città grazie al 'Protocollo contro l’abbandono dei pneumatici fuori uso nella Terra dei fuochi', siglato nel 2013 da ministero dell’Ambiente, Incaricato per il contrasto ai roghi in Campania, Prefetture e Comuni di Napoli e Caserta ed Ecopneus.  

"Questa è l’economia circolare che ci piace: un esempio concreto di come i rifiuti siano una risorsa e possano avere una seconda vita - dice il ministro dell’Ambiente Sergio Costa, presente all'evento - I campi da calcio e calcetto in erba sintetica che oggi abbiamo inaugurato dimostrano l’efficacia del Protocollo contro l’abbandono dei pneumatici fuori uso nella Terra dei fuochi, siglato dal mio dicastero nel 2013: lo Stato può camminare insieme agli imprenditori nella lotta agli illeciti ambientali. Ci guadagniamo tutti, dalle istituzioni agli imprenditori onesti ai cittadini". 

Il Protocollo ha già permesso di togliere dalle strade di oltre 40 Comuni del territorio oltre 22mila tonnellate di Pneumatici Fuori Uso e l’inaugurazione di oggi a Caserta rappresenta l’ideale chiusura del ciclo di recupero di questi materiali. I nuovi campi del rione Vanvitelli contengono oltre 87 tonnellate di gomma riciclata da Pneumatici Fuori Uso (83 tonnellate nel campo di calcio, 4,3 in quello di calcetto). I lavori di realizzazione sono iniziati il 9 aprile e sono terminati il 28 giugno scorso.  

"Con la realizzazione dei due nuovi campi da calcio nel rione Vanvitelli prosegue il nostro percorso di riqualificazione e rivitalizzazione della città, dei suoi quartieri, delle sue periferie. Lo facciamo all'insegna dell'integrazione, dell'inclusione sociale, della tutela dell'ambiente e della green economy, promuovendo lo sport e i beni comuni", sottolinea il sindaco di Caserta Carlo Marino.  

"Siamo onorati di aver contribuito a lasciare sul territorio nuovi segni concreti delle attività del Protocollo. La gomma riciclata è un materiale ideale per il mondo dello sport e quelli inaugurati oggi sono campi sportivi all’avanguardia. Siamo convinti della necessità di iniziative come questa di Caserta, per ribadire che le criticità ambientali possono essere affrontate e risolte con successo", rimarca Giovanni Corbetta, direttore generale di Ecopneus.