Caserta, focolaio a Mondragone: oltre 40 contagiati asintomatici

Psc

Napoli, 25 giu. (askanews) - Sono oltre 40 i casi di positivit al Covid-19 emersi dallo screening che stato fatto sui residenti nei Palazzi Cirio di Mondragone, in provincia di Caserta. Nella cittadina del litorale casertano, negli ultimi giorni, si registrato un focolaio che ha riguardato soprattutto i componenti della comunit bulgara.

I primi casi sono emersi lo scorso sabato 20 giugno quando una donna di nazionalit bulgara si recata presso l'ospedale di Sessa Aurunca per partorire ed risultata positiva al Coronavirus. Subito dopo si registrato un altro contagio, sempre di un suo connazionale. L'Asl ha fatto cos partire le operazioni per verificare se vi fossero altri casi positivi e un'ordinanza del presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, ha previsto una zona rossa per i cinque edifici dell'area Cirio all'interno dei quali vi sono circa 700 persone tra italiani, ucraini, bulgari, tunisini, marocchini, russi, romeni, polacchi e moldavi nonch cittadini del Brasile e del Venezuela.

I test sono stati eseguiti a tutti i residenti della zona e i positivi sono quasi esclusivamente della comunit bulgara e tutti asintomatici. Alcuni dei contagiati sono stati trasferiti presso il Covid Hospital di Maddaloni, mentre la zona presidiata dalle forze dell'ordine che, con posti di blocchi e lampeggianti, stanno monitorando che nessuno si allontani. E', comunque, probabile che qualche residente nei Palazzi Cirio sia sfuggito ai controlli forse per paura di perdere il posto di lavoro soprattutto di braccianti agricoli: molti dei residenti, infatti, non hanno il permesso di soggiorno in Italia.