Caserta, minaccia moglie e figlia minore con acido: arrestato -2-

Psc

Napoli, 26 ago. (askanews) - A seguito della decisione della moglie di trasferirsi presso l'abitazione dei genitori, però, l'uomo aveva iniziato a tempestarla di telefonate, minacciando di volerla sfregiare con l'acido, ribadendo le sue intenzioni violente anche della primogenita. L'epilogo lo scorso sabato, quando la donna ha chiesto nuovamente l'intervento del Commissariato spiegando che il marito, da alcune ore, a bordo della sua auto, si aggirava intorno all'abitazione dei genitori, dove era ospitata, e che, chiestole di affacciarsi, aveva mostrando un flacone contenente dell'acido. L'uomo è stato bloccato nonostante il vano tentativo di sottrarsi al controllo dei poliziotti che hanno rinvenuto nella vettura un litro di acido solforico.

La vittima ha così sporto denuncia raccontando che, già pochi mesi dopo il matrimonio, il marito aveva iniziato a vessarla fisicamente e psicologicamente, con percosse, insulti e umiliazioni continue. D'intesa con la procura di Santa Maria Capua Vetere, in osservanza del cosidetto "codice rosso" per le vittime di "violenza di genere", l'uomo è stato arrestato. Il 36enne è ai domiciliari.