Caserta, torturato per Instagram: arrestati tre fratelli

Caserta, torturato per Instagram: arrestati tre fratelli

Davvero inaccettabile quanto accaduto a Caserta dove tre fratelli sono stati arrestati per aver sequestrato e torturato un loro coetaneo reo di aver pubblicato su Instagram foto false ritraenti i responsabili del terribile fatto di cronaca. In specie, una delle foto incriminate ritraeva uno dei fratelli con una parrucca femminile sul capo.

Caserta, arrestati 3 fratelli per rapina e lesioni

L’episodio risale allo scorso 12 giugno quando i tre fratelli, dopo aver visionato le foto false pubblicate su Instagram, avevano torturato un loro coetaneo accusato di gestire il profilo: la vittima era stata invitata a prendere un caffè in una pasticceria chiusa di San Marcellino (in provincia di Caserta), da lì è stata chiusa in macchina e portata in una zona di campagna. E’ stata legata ad un albero e torturata, con lesioni gravi sul proprio corpo, per poi essere abbandonata. Un conoscente ha visto incidentalmente il 31enne sdraiato per terra e l’ha accompagnato all’ospedale Moscati di Aversa.

La vittima ha subito denunciato quanto accaduto al personale competente, richiedendo l’avvio delle indagini. Quest’ultime sono state condotte dai Carabinieri di Casal di Principe, fondamentale è stato anche l’utilizzo di videocamere di sorveglianza. A distanza di 5 mesi dall’episodio, i tre fratelli responsabili della’aggressione sono stati arresti con plurime accuse: sequestro di persona, rapina, lesioni personali aggravate e minaccia aggravata. Il Gip del tribunale di Napoli, su richiesta della Procura capeggiata da Francesco Greco, ha emesso ordinanza di custodia cautelare in carcere, in considerazione anche della gravità dell’episodio.