Casi di Coronavirus nel residence dove alloggia l'ex presidente degli USA

·1 minuto per la lettura
focolaio country club
focolaio country club

A seguito della positività al Coronavirus di alcuni dipendenti del Country club Mar-a-lago dove alloggia l’ex presidente degli USA Donald Trump è stata disposta la chiusura parziale della struttura. A rivelare la notizia il Washington Post che ha reso noto il contenuto del comunicato del Country Club. Stando a quanto riportato dai media locali è stata chiusa la sala da pranzo. Non sarebbe stato reso noto il numero di dipendenti risultati positivi. “Tutte le misure di risposta appropriate”, sono state prese, ha scritto il country club nella nota.

Focolaio nel Country Club di Trump

Struttura parzialmente chiusa a Mar-a-lago residenza dell’ex Presidente degli Stati Uniti Donald Trump. Un comunicato diffuso dal Washington Post ha reso noto che è stata disposta la chiusura parziale del country club dopo che alcuni dipendenti sono risultati positivi al Coronavirus. “Tutte le misure di risposta appropriate sono state prese inclusa la sanificazione delle aree colpite” riporta la nota del country club Mar-a-lago aggiungendo inoltre che “la salute e la sicurezza dei nostri membri e del personale è la nostra massima priorità”.

Stando a quanto appreso dal Washington Post Trump si era trasferito nella residence a gennaio dopo aver lasciato Washington al termine del suo mandato. Al residence Mar-a-lago ha trascorso le ultime settimane a riposare, giocare a golf, cenare con gli amici ed incontrare i leader del partito repubblicano per progettare la sua candidatura alla Casa Bianca nel 2024.