Casini: sport tema importante, no esproprio Parlamento

Luc

Roma, 31 lug. (askanews) - "Non esistono motivi d'urgenza che giustifichino l'esproprio del Parlamento su un tema importante come la gestione dello sport in Italia. Questa forzatura non ha niente a che fare con le esigenze prioritarie del Governo e rischia di crearci non pochi problemi con gli organismi sportivi internazionali. La lesione dell'autonomia dello sport non può essere in alcun modo giustificata: per questo chiediamo che il provvedimento sia discusso, con tranquillità e senza risse, alla ripresa di settembre". Lo ha detto nell'Aula del Senato Pier Ferdinando Casini in merito alla calendarizzazione del ddl delega al governo in materia di ordinamento sportivo.