Casini: voterò fiducia ma governo guarda troppo a sinistra

Rea

Roma, 7 set. (askanews) - "Voto la fiducia a un governo che verificherò nel corso del suo cammino. Ma se il buongiorno si vede dal mattino certamente non c'è da essere soddisfatti, perché è chiaro che è un esecutivo che guarda prevalentemente a sinistra". Lo afferma ad Affaritaliani.it il senatore Pier Ferdinando Casini, a due giorni dal voto sulla fiducia in Parlamento. "Il rischio che io intravedo, dal tema delle acque a quello delle concessioni fino a quello della politica economica - spiega Casini - è che questo governo nel corso della sua navigazione accentui un'attenzione unilaterale verso i temi che pone la sinistra politica nel nostro Paese".

"D'altronde - afferma Casini - tutto è confermato dal fatto che per molti nel Pd questa alleanza non è un'alleanza nata dallo stato di necessità, ma è strategica per ricreare una nuova sinistra in Italia. E se questa è la direzione di marcia è chiaro che io non ci sto. E' giusto votare la fiducia, è giusto aprire una linea di credito a questo governo, ma tenendo molto alta l'asticella e la guardia. La presenza di LeU nel governo è un indizio di cui preoccuparsi. Peraltro - continua l'ex presidente della Camera - io ritenevo che fosse indispensabile bloccare la pretesa di Salvini di definire i tempi e le modalità della fine di questa legislatura. Per cui è stata positiva la formazione di questo governo, però il difficile inizia adesso perché bisogna vedere come viene interpretato questo indirizzo politico".

Quanto alla durata del governo Conte bis, Casini afferma: "Se le mie preoccupazioni, come io mi auguro, risulteranno infondate durerà tutta la legislatura. Se le mie preoccupazioni fossero fondate, andrà poco avanti. Mai come in questo caso mi auguro di sbagliarmi". Di Maio agli Esteri? "No comment". Gentiloni commissario europeo? "Benissimo, è una scelta molto rassicurante e positiva del governo". In generale, come valuta la compagine del Pd al governo? "Direi che l'elemento di spicco è Franceschini, lo ritengo l'elemento più rassicurante". E i ministri M5s, a parte Di Maio? "Sono una grandissimo estimatore di Patuanelli, che ritengo sia la persona migliore dei 5 Stelle. Sono contento che l'abbiano messo al governo", conclude Casini.