Caso Alpi-Hrovatin, rinviata decisione su archiviazione

Cos

Roma, 20 set. (askanews) - E' stata rinviata la decisione sulla richiesta di archiviazione delle indagini sull'omicidio di Ilaria Alpi e Miran Hrovatin avanzata dalla Procura di Roma. Udite le parti, il gip si è riservato di decidere.

"Abbiamo consegnato al giudice l'accorata istanza di giustizia e verità proveniente da questa comunità, anche oggi riunita in concomitanza con l'udienza nel ricordo di Luciana e Giorgio Alpi", è il commento dell'avvocato Giulio Vasaturo, che assiste nel procedimento Federazione nazionale della Stampa italiana, Ordine dei giornalisti e Usigrai.

"Per me è straordinario essere qui dopo 25 anni. I genitori di Ilaria non ci sono più, ma noi siamo qui con una rete di associazioni per dire no all'archiviazione. Bisogna almeno accertare la catena di omissioni e depistaggi su questa drammatica vicenda. La morte di Luciana Alpi non è la fine di questa battaglia: andremo nelle piazze; andremo in Parlamento; faremo tutto ciò che è necessario per non far dimenticare questa storia. Perché ogni volta che qualcuno viene dimenticato è una sconfitta civile per ogni giornalista", ha osservato Giuseppe Giulietti, presidente della Fnsi, aprendo il presidio convocato davanti al tribunale dal sindacato e delle associazioni promotrici della campagna #NoiNonArchiviamo.

"Noi continueremo a indagare - ha anticipato il segretario dell'Usigrai, Vittorio Di Trapani - Ieri è stato consegnato alla Fondazione Murialdi l'archivio di Ilaria Alpi: l'invito è ad andare a recuperare quei documenti, a studiare quelle carte. Anche, come ha annunciato la direttrice del Tg3, Giuseppina Paterniti, con un pool di giornalisti dedicato".

Presenti alla mobilitazione, fra gli altri, anche il presidente e la portavoce di Articolo21, Paolo Borrometi ed Elisa Marincola; il segretario del Consiglio nazionale dell'Ordine dei giornalisti, Guido D'Ubaldo; il consigliere di amministrazione della Rai, Riccardo Laganà; il portavoce di Amnesty International Italia, Riccardo Noury; il deputato Walter Verini; l'onorevole Mariangela Gritta Grainer, che segue la vicenda Alpi-Hrovatin sin da quel terribile 20 marzo 1994 in cui la giornalista del Tg3 e il suo operatore furono uccisi a Mogadiscio.

L'iniziativa è stata promossa nell'ambito della campagna #NoiNonArchiviamo dalla Fnsi insieme con l'Usigrai; il Comitato di redazione del Tg3; Articolo 21; Libera; Libera Informazione, Amnesty International Italia, Ordine dei giornalisti del Lazio, associazione Amici di Roberto Morrione, associazione Carta di Roma, associazione Noi Antimafia, i giornalisti della Rete NoBavaglio.