Caso Biot, nessun segreto di Stato: documenti saranno acquisiti a processo

(Adnkronos) - Nessun segreto di Stato sui documenti, anche quelli classificati, riguardanti il processo a Walter Biot, l'ufficiale della Marina militare italiana arrestato nel marzo dell’anno scorso e accusato di aver dato documenti Nato ad un funzionario dell'ambasciata russa. I documenti saranno acquisiti dai giudici della Corte di assise di Roma dove si sta svolgendo il processo a porte chiuse e i giudici hanno fissato un rinvio al 15 settembre per dare tempo alla Procura di depositare gli atti e i documenti.

"I giudici vogliono conoscere tutti gli atti presenti e relativi al capo d'imputazione" spiega il difensore di Biot, l’avvocato Roberto De Vita.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli