**Caso camici: difesa Fontana, 'innocente, screditato in momento tragico'**

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Milano, 13 mag. (Adnkronos) – "La situazione non aveva nessuna sfumatura penalisticamente rilevante, ci auguravamo di trovare un giudice che lo riconoscesse. Era palese la buonafede di tutti, compreso di Dini che ha ammesso di aver interrotto la fornitura. Il presidente non ha commesso nessun reato". Così Jacopo Pensa, difensore del presidente della Regione Lombardia, commenta il proscioglimento per il 'caso camici'. "Lo Stato avrebbe speso il quintuplo di quello che ha guadagnato invece con la donazione", aggiunge il difensore che assiste il governatore insieme al collega Federico Papa che sottolinea: "Il presidente è stato screditato in un momento tragico per la Regione, in cui caso che ha coinvolto lui e la sua famiglia".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli