Caso camici: Gdf in Regione Lombardia per acquisire documenti

fcz
·1 minuto per la lettura

Milano, 8 lug. (askanews) - I militari del Nucleo Speciale di Polizia Valutaria della Guardia di Finanza sono nella sede della Regione Lombardia per un'acquisizione di documenti nell'ambito dell'inchiesta sulla commessa per una fornitura di camici affidata dalla durante la fase di pi acuta dell'emergenza Coronavirus in via diretta dalla centrale acquisti regionale a Dama, societ gestita dal Andrea Dini, cognato del governatore Fontana, e partecipata anche da sua moglie. Lo si apprende da fonti investigative. L'indagine, condotta dai pm Paolo Filippini e Luigi Furno, sotto il coordinamento del procuratore aggiunto Maurizio Romanelli, ipotizza il reato di turbativa d'asta ed al momento a carico di ignoti.