Caso Ciatti, a processo solo uno dei tre responsabili

Caso Ciatti, a processo solo uno dei tre responsabili

Lo scorso 12 Agosto 2017 perse la vita a Lloret de Mar, Niccolò Ciatti. Il ragazzo fu picchiato a morte da tre ceceni, senza nessun motivo, all’interno di una discoteca. Solo uno dei tre ragazzi responsabili dell’omicidio andrà a processo, gli altri due sono stati archiviati.

Solo uno a processo

Il giudice istruttore del tribunale di Blanes, cittadina spagnola dove si sta svolgendo il processo, ha preso questa decisione, sciogliendo la riserva sull’udienza istruttoria del 17 luglio 2019.

A giudizio per omicidio colposo andrà solo Rassoul Bissultanov, 26 anni, al momento in carcere. Il giudice ha archiviato le posizioni degli altri due ragazzi ceceni che parteciparono al pestaggio Khabibul Kabatov, 22 anni e Movsar Magomedov, 24. In un video di sorveglianza, l’ultimo fu ripreso mentre afferra e getta a terra, un amico di Niccolò che stava per soccorrere il ragazzo, impedendogli così di difenderlo. La famiglia Ciatti si è definita a dir poco sconcertata dalla decisione presa dal giudice.

Le parole del killer

Successivamente all’omicidio di Niccolò Ciatti, il killer ceceno Rassoul Bissultanov si era definito “terribilmente pentito”. Nel suo primo interrogatorio davanti al giudice in Spagna, l’assassino reo confesso di Niccolò ha dichiarato: “Vorrei non aver fatto questa cosa orribile”. Ha inoltre espresso il desiderio di poter tornare a casa, perché i suoi genitori “sono malati e non possono stare da soli”. Ma data la gravità della situazione, il giudice ha deciso di trattenerlo in carcere in Spagna per motivi cautelari. Dopo la sentenza, sarà l’unico ad essere processato per omicidio colposo.