Caso Consip, difesa Romeo: ex manager lavorò per concorrente

Nav

Roma, 13 gen. (askanews) - "I fratelli Marco e Carlo Gasparri hanno lavorato per la Team Service". Lo ha detto davanti ai giudici dell'VIII sezione del tribunale di Roma lo stesso presidente dell'azienda, Emilio Innocenzi, nell'ambito del processo della vicenda Consip, in cui l'imprenditore napoletano Alfredo Romeo è accusato di corruzione.

Si ricorda che la Team Service, dopo il coinvolgimento nelle vicende giudiziarie dell'imprenditore partenopeo, è subentrata alla Romeo Gestioni Spa al primo posto nella graduatoria per l'aggiudicazione di due lotti della gara Fm4 bandita da Consip, per un valore di circa 400 milioni di euro.

Sulla base delle domande del difensore di Romeo, l'avvocato Gian Domenico Caiazza, Innocenzi ha spiegato in particolare che a Marco Gasparri sono stati affidati tra l'estate del 2018 e settembre 2019 una decina di progetti in qualità di consulente della Team Service. Al fratello Carlo era stata affidata, invece, la realizzazione del nuovo sito internet e della brochure di presentazione della Team Service.

Marco Gasparri - è stato ricordato in aula - ha patteggiato una condanna a un anno e 8 mesi.