Caso Cucchi, condannato ex segretario Sap per diffamazione

·1 minuto per la lettura

Il tribunale monocratico di Roma ha condannato Gianni Tonelli, ex segretario generale del sindacato Sap e deputato leghista, per diffamazione dopo la querela presentata da Ilaria Cucchi, sorella di Stefano. Per Tonelli è scattata una pena pecuniaria di mille euro oltre a un risarcimento danni.

“’In questo Paese bisogna finirla di scaricare sui servitori dello Stato le responsabilità dei singoli, di chi abusa alcol e droga, di chi vive al limite della legalità. Se uno ha disprezzo della propria salute e conduce una vita dissoluta, ne paga le conseguenze. Senza che siano altri, medici infermieri o poliziotti in questo caso, ad essere puniti per colpe non proprie’. Così parlava Gianni Tonelli, oggi onorevole – scrive Ilaria Cucchi in un post su Facebook - dopo la sentenza della Corte d’Assise di Appello che nel 2014 aveva assolto tutti gli imputati per insufficienza di prove, nel processo sbagliato. La Procura di Roma aveva chiesto l’archiviazione della nostra querela”.

“Oggi ha insistito chiedendone l’assoluzione per legittimo esercizio del diritto di critica. Il gip, prima, ed il Tribunale di Roma adesso, sono stati di diverso avviso - prosegue - L’onorevole Gianni Tonelli, leghista, all’epoca segretario del sindacato di Polizia Sap, è stato oggi finalmente condannato. Era presente in aula di fianco a me. Non è questa la prima sentenza di condanna pronunciata contro di lui e non sarà nemmeno l’ultima - conclude Cucchi - Un grazie di cuore a Fabio ed ai suoi collaboratori Bernardo Gentile e Silvia Galeone”.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli