Caso Denise: la lunga attesa di mamma Piera, oggi la tv russa svelerà il Dna di Olesya

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Palermo, 6 apr. (Adnkronos) – Oggi è la giornata più lunga, per mamma Piera. La madre della piccola Denise Pipitone, la bambina di 4 anni scomparsa nel nulla da Mazara del Vallo il primo settembre del 2004, è nella sua casa in trepida attesa dei risultati delle analisi del sangue e del Dna comparato con quello di Olesya, la ragazza apparsa la scorsa settimana in una tv nazionale russa. Il legale della famiglia, l'avvocato Giacomo Frazzitta, questa mattina ha ribadito all'Adnkronos, che "dalla Russia non è arrivato nulla" e che "entro stasera non arriverà sul mio tavolo l'esito del Dna" non parteciperà alla trasmissione nel corso della quale verrà svelato l'arcano.

Intanto, il legale chiede di conoscere il gruppo sanguigno della ragazza dai capelli biondi tinti. Perché se fosse lo stesso di Denise, allora si potrebbe proseguire con l'esame del Dna. "Ma dalla Russia c'è il silenzio totale", dice l'avvocato. Che già ieri, intervistato dall'Adnkronos, aveva detto: "Se entro domani non ci faranno avere i dati del Dna e del gruppo sanguigno della ragazza mostrata in tv io e Piera Maggio non parteciperemo a nessun programma. Basta con questo circo mediatico".