Caso Denise: legale madre, 'se tv russa non ci fornisce Dna non partecipiamo a trasmissione'

·1 minuto per la lettura
default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Palermo, 5 apr. (Adnkronos) – "Se entro domani non ci faranno avere i dati del Dna e del gruppo sanguigno della ragazza mostrata in tv io e Piera Maggio non parteciperemo a nessun programma. Basta con questo circo mediatico". A parlare con l'Adnkronos è l'avvocato Giacomo Frazzitta, legale di Piera Maggio, la madre della piccola Denise Pipitone, la bambina di 4 anni sparita nel nulla il primo settembre dei 17 anni fa. Nei giorni scorsi una trasmissione russa su 'Primo Canale' ha mostrato una ragazza di nome Olesya Rostova che, secondo la tv, potrebbe essere la figlia scomparsa. E domani era prevista la partecipazione dell'avvocato in trasmissione, via streaming. Ma ora il legale annuncia all'Adnkronos: "Voglio prima avere sulla mia scrivania tutta la documentazione scientifica che ho chiesto, cioè gruppo sanguigno e Dna – dice – dopo di che basta. Noi avevamo avviato questa procedura in via privata perché pensavamo di sbrigarci presto. Invece loro non fanno nulla, basta. Non sottostiamo a nessun ricatto". "Al momento non c'è nulla e siamo infastiditi da questi ritardi, dunque o domani ci fanno avere i dati al programma o non partecipiamo".