Caso Denise Pipitone, indagato Milo Infante: lo sfogo del giornalista

·2 minuto per la lettura
Caso Denise Pipitone, indagato Milo Infante: lo sfogo del giornalista.  (Photo by Morena Brengola/Getty Images)
Caso Denise Pipitone, indagato Milo Infante: lo sfogo del giornalista. (Photo by Morena Brengola/Getty Images)

Il giornalista Milo Infante è indagato nell'ambito dell'inchiesta su Denise Pipitone. Il conduttore del programma di Raidue "Ore 14", che si è occupato molte volte del caso della bimba di Mazara scomparsa 18 anni fa, ha ricevuto la comunicazione dalla procura di Marsala.

"I giudici indagano chi Denise l'ha cercata con tutte le forze. Giornalisti, ex pm, e non solo... Se qualcuno pensa che sia sufficiente per fermarci sbaglia. Continueremo a cercare Denise. Denise va cercata, non archiviata", ha tuonato sui social il giornalista.

Anche Piera Maggio, la mamma della piccola, non si arrende e ha pubblicato sul suo blog un codice Qr per facilitare il ritrovamento della sua bambina scomparsa nel 2004.

LEGGI ANCHE: Denise Pipitone, Anna Corona intercettata: "Sono stata io con Giuseppe"

"Coloro che hanno rapito Denise, hanno eluso la giustizia italiana", ha scritto in un post pubblicato sulla sua pagina Facebook, "alcuni ci sono caduti in pieno inconsapevolmente, altri per volontà propria e altrui. Tutto questo rimarrà una vergogna indelebile nella memoria di molti italiani. È dura, ma andremo avanti nella ricerca della verità e giustizia per Denise, come abbiamo sempre fatto".

E sul Qr creato per rintracciare Denise ha fatto sapere: "Se vuoi, fai stampare dal tipografo un adesivo oppure un adesivo magnetico da applicare sulla vetrata del proprio esercizio commerciale, porta, sull’auto, sul tuo furgone, camper o camion. Salva l’immagine e diffondila anche attraverso WhatsApp, Telegram etc.. Anche all’estero".

LEGGI ANCHE: Denise Pipitone, la madre Piera Maggio condivide sui social una FOTO della figlia "adulta"

Inquadrando con la fotocamera del telefono il Qr code, si apre il link a una serie di informazioni relative al caso di Denise, che possono risultare utili per la sua ricerca.

GUARDA ANCHE: Denise Pipitone, risolto il mistero di Olesya. Trovata la nomade che era con lei: 'Non è mia figlia'

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli