Eitan Biran, ex ambasciatore Pazner: "Deciso il meglio per il bambino"

·1 minuto per la lettura

"Credo che la Corte israeliana abbia fatto quello che era meglio il bambino, perché torni in Italia dove vive ed è cresciuto, dove si sente a casa, credo sia stata fatta giustizia". A dirlo all'Adnkronos è l'ex ambasciatore israeliano in Italia Avi Pazner, commentando la sentenza che ha deciso di rimandare in Italia Eitan Biran, unico sopravvissuto della tragedia del Mottarone.

Pazner ha spiegato che la vicenda giudiziaria sulla custodia del bambino non ha avuto in Israele la stessa rilevanza mediatica che in Italia. Ritengo, ha aggiunto "che la maggioranza delle persone, la pensi come me. Non parlo come ex ambasciatore, parlo come un cittadino israeliano che riflette, credo, un pensiero comune. In Israele non c'era un sentimento di scontro fra Israele e l'Italia su questa questione". Non era " una questione nazionale, ma una questione umana, per un bambino", ha sottolineato Pazner.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli