Caso Eitan: portavoce Peleg, 'speriamo buone notizie in appello'

default featured image 3 1200x900
default featured image 3 1200x900

Tel Aviv, 10 nov. (Adnkronos) – La famiglia Peleg, i nonni e gli zii materni del piccolo Eitan Biran, sperano che arrivino buone notizie dal processo di appello che prende il via domani a Tel Aviv. Lo ha detto ad Adnkronos il portavoce della famiglia Peleg, Gadi Solomon. Nel dettaglio, Solomon ha detto di ''non voler rispondere su questo'', ma con le ''mani giunte'' ha espresso il desiderio che arrivino buone notizie sul futuro di Eitan, unico sopravvissuto alla tragedia del Mottarone. La famiglia Peleg chiede che il bambino possa vivere in Israele.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli