Caso Epstein: Ghislaine Maxwell colpevole, rischia 40 anni di carcere

·1 minuto per la lettura
Ghislaine Maxwell (Photo by Jim James/PA Images via Getty Images)
Ghislaine Maxwell (Photo by Jim James/PA Images via Getty Images)

Ghislaine Maxwell, l'ereditiera figlia dell'ex editore del tabloid The Daily Mirror e deputato britannico Robert Maxwell, rischia 40 anni di carcere. Accusata di essere la complice di Jeffrey Epstein, il miliardario accusato di pedofilia e suicidatosi in carcere nell'agosto del 2019, Ghislaine Maxwell è stata ritenuta colpevole di cinque dei sei capi d'accusa mossi nei suoi confronti. In particolare, secondo l'accusa avrebbe reclutato per il compagno ragazze minorenni, sapendo che questi ne avrebbe abusato.

LEGGI ANCHE: Caso Epstein, Maxwell giudicata colpevole di traffico sessuale di minori

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Ghislaine Maxwell condannata per complicità negli abusi sessuali di Epstein

Maxwell era accusata anche di sfruttamento della prostituzione minorile e abusi sessuali perpetrati su minori. I reati sarebbero stati commessi fra il 1994 e il 2004. Nel dipingere l'imputata, la pubblica accusa non ha mai avuto alcuna esitazione: "E' stata il braccio destro di Epstein, sapeva bene quello che stava facendo". La difesa ha cercato invece di far passare la linea dell'inconsapevolezza e di dissociare la donna dalla figura del finanziere. 

LEGGI ANCHE: Jeffrey Epstein andò 17 volte nella Casa Bianca dei Clinton

Maxwell è stata per anni protagonista del jet set internazionale, frequentava l'ex presidente americano Bill Clinton e il principe Andrea, il quale sta cercando di chiudere in via definitiva l'azione civile avviata nei suoi confronti da Virginia Giuffrè, la principale accusatrice di Epstein.

LEGGI ANCHE: Scandalo Epstein: anche Trump e Bill Gates a bordo del “Lolita Express”

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Arrestata Ghislaine Maxwell: procurava schiave sessuali minorenni a Epstein

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli