Caso Genovese, altre due ragazze accusano l'imprenditore: "Ci ha violentate"

·1 minuto per la lettura
Alberto Genovese nuove denunce
Alberto Genovese nuove denunce

Dopo le parole della vittima di Alberto Genovese, sono aumentate le accuse sul suo conto: nuove denunce arrivano da altre due ragazze, le quali hanno raccontato di essere state drogate e violentate dall’imprenditore. Gli abusi pare si siano consumati tra Italia, Spagna e Grecia. E mentre continuano le indagini per fare luce su quel macabro giro creato da Genovese, si allargano le accuse e i presunti coinvolgimenti.

Alberto Genovese, nuove denunce

Non si arrestano le denunce nei confronti di Alberto Genovese. Al contrario, ad aggravare ulteriormente la fedina penale dell’ex imprenditore sono le denunce arrivate da altre due ragazze. Per un totale di quattro denunce per le quali l’uomo è ora indagato. Gli investigatori sospettano che le vittime finite nel losco mirino di Genovese siano molte di più.

Una delle due ragazze che hanno appena denunciato l’uomo pare sia già stata individuata. Gli investigatori, infatti, continuano ad analizzare la vasta quantità di immagini recuperate negli hard disk collegati alle 19 telecamere sparse nell’attico di Genovese e dei quali non è riuscito a sbarazzarsi (come invece avrebbe voluto). Mercoledì 16 dicembre le due ragazze hanno presentato le querele al procuratore aggiunto Letizia Mannella, che è impegnata nelle indagini insieme al pm Rosaria Stagnaro. Con loro anche l’avvocato Ivano Chiesa, il penalista milanese famoso anche per essere il legale di Fabrizio Corona.

Stando a quanto raccontato dalle ragazze, le violenze sarebbero state perpetrate a Milano, Ibiza e Mykonos. Anche loro sarebbero prima state drogate e poi Genovese avrebbe abusato di loro.