Caso Genovese: una delle vittime testimonia davanti a pm

Red
·1 minuto per la lettura
Image from askanews web site
Image from askanews web site

Milano, 8 gen. (askanews) - Una delle presunte vittime di Alberto Genovese è ascoltata come testimone magistrati milanesi che indagano sull'imprenditore digitale finito in carcere il 6 novembre scorso con l'accusa di aver drogato e violentato una 18enne durante una festa organizzata nella notte tra il 10 e l'11 ottobre nel suo maxi attico con vista sulla Madonnina del Duomo di Milano. L'audizione della ragazza è in corso nell'ufficio del procuratore aggiunto Letizia Mannella, al quarto piano del palazzo di giustizia di Milano. Oltre al magistrato a capo del dipartimento "fasce deboli" della procura milanese, sono presenti anche il pm Paolo Filippini e il funzionario della Squadra Mobile della Questura.

Dopo la denuncia della 18enne che portò all'arresto dell'imprenditore, noto per aver fondato la startup Facile.it (società da lui lasciata nel 2014), altre 5 ragazze hanno denunciato le violenze subite da Genovese nei vari festini organizzati tra Milano, Ibiza e Mykonos. La giovane che sta rendendo testimonianza davanti ai magistrati è una di loro. L'indagine, che vede l'imprenditore 43enne accusato di violenza sessuale, sequestro di persona, lesioni e spaccio di droga, si è via via allargata portando sotto accusa anche l'ex fidanzata dell'impreditore e il suo amico Daniele Leali.