Caso Grillo, la telefonata sui video: "Mandameli, solo io non li ho visti"

·2 minuto per la lettura
Instagram
Instagram

Sono due i video del presunto stupro del quale sono accusati il figlio di Beppe Grillo, Ciro, e i tre suoi amici Edoardo Capitta, Vittorio Lauria e Francesco Corsiglia. Pochi secondi di registrazione che gli investigatori hanno scoperto grazie alle intercettazioni sui cellulari dei ragazzi. A un certo punto uno di loro, Edoardo Capitta, riceve la telefonata di un amico che gli chiede i filmati di quella notte. “Dai, mandameli”, dice il ragazzo che non è stato identificato. Capitta rifiuta: “Ti ho detto di no”. L'amico insiste, lui dice: “No, no, non li mando a nessuno. Poi ti racconto quando vengo”. A quel punto l’amico sbotta: “Ma dai. Sono l’unico che non li ha visti…”.

GUARDA ANCHE IL VIDEO: Beppe Grillo difende il figlio: "Non è uno stupratore"

LEGGI ANCHE: La versione di Ciro Grillo: "Doveva essere un gioco, ma siamo andati oltre"

Gli investigatori hanno accertato che dal cellulare di Capitta i video non sono mai stati inoltrati a nessuno. Eppure, proprio quella frase "sono l'unico che non li ha visti" angoscia i familiari di Silvia, la ragazza che ha denunciato lo stupro. “Abbiamo appreso che frammenti di video intimi vengono condivisi tra amici, come se il corpo di nostra figlia fosse un trofeo: qualcosa che ci riporta a un passato barbaro che speravamo sepolto insieme alle clave”, hanno denunciato i genitori della ragazza.

LEGGI ANCHE: "3 vs 1". "All'inizio sembrava non volesse". Le chat di Ciro Grillo e i suoi amici

Dopo aver ascoltato la telefonata in cui l'amico chiedeva i video a Capitta, gli investigatori hanno deciso di sequestrare i cellulari degli indagati. Ed hanno trovato davvero i filmati. Uno è lungo una ventina di secondi e mostra Grillo, Capitta e Lauria in un rapporto sessuale che loro definiscono «consenziente» e Silvia, invece, descrive come violenza sessuale «dopo avermi costretto a bere vodka». Il secondo filmato mostra i giovani in pose oscene accanto a Roberta, l’amica di Silvia che era addormentata sul divano.

GUARDA ANCHE: Video Beppe Grillo, Giulia Bongiorno: "Lo porterò in Procura"

LEGGI ANCHE: Parla l'insegnante di kitesurf: "Dopo la notte a casa Grillo, Silvia era molto confusa"

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli