Caso Interpol, Cina minaccia non collaborare più con Francia -3-

Fco

Roma, 5 ago. (askanews) - L'asilo politico in Francia era stato concesso a sua moglie Grace Meng il 2 maggio, come riferito dal legale Emmanuel Marsigny. Temendo per la sua incolumità, lei e i due figli sono stati protetti dalla polizia dopo un tentativo di rapimento per cui aveva sporto denuncia a inizio anno. Il ministero degli Interni non ha voluto commentare la decisione di concedere asilo a Grace Meng, ricordando che "non ha alcun mandato per influenzare la decisione dell'Ofpra (Ufficio francese per la protezione dei rifugiati e degli apolidi), un organo indipendente".