Caso Maddie McCann, sospettato confess a un amico: so tutto di lei

Dmo

Roma, 4 giu. (askanews) - Il sospettato di omicidio nel caso Maddie McCann, noto come Christian Brueckner, pregiudicato tedesco, con precedenti per abusi su minori e attualmente in carcere, ha raccontato a un amico "di sapere tutto" sulla scomparsa della bambina, scrive il Daily Mail. L'uomo indagato dalla procura tedesca per l'uccisione della bambina, che per le autorit tedesche morta. I detective britannici indagano ancora il caso come "persona scomparsa".

Durante una serata a base di alcolici Brueckner ha confessato all'amico di sapere i dettagli del caso in occasione del decimo anniversario della sparizione di Madeleine, tre ani, avvenuta il 3 maggio del 2007 a Praia da Luz, in Portogallo. L'uomo, 43 anni che in prigione per una condanna per stupro ai danni di una turista americana di 72 anni, violenza avvenuta nel 2005 sempre in Algarve, ha parlato del caso dopo aver visto la foto di Maddie in tv in un pub.

L'uomo che ha parlato dell'accaduto alla polizia ha raccontato che Brueckner subito dopo l'apparente confessione gli ha mostrato un video in cui violentava una donna. Subito dopo il testimone ha informato la polizia e da qui scaturita la pista che ha collegato il 43enne al caso di Maddie, per cui oggi il sospettato numero uno.