Caso Malika, insulti social e scuse

Pioggia di insulti social su Malika Chathy, la ragazza di Castelfiorentino cacciata da casa nei mesi scorsi perché omosessuale e alla quale era stato destinato il ricavato di una raccolta fondi. Come ha scoperto Selvaggia Lucarelli, i soldi della raccolta sarebbero però stati spesi anche per l'acquisto di un'auto di lusso e un cane. Dopo la bufera, la giovane oggi ha chiesto scusa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli