Caso Metropol, russa ascoltata in Procura è una giornalista

webinfo@adnkronos.com

E' Irina Aleksandrova, giornalista di origine russa, la donna ascoltata ieri in Procura dai magistrati di Milano titolari dell'inchiesta sui presunti fondi russi alla Lega. La giornalista, sentita con un’interprete, ha fornito alcune informazioni legate alla vicenda al centro dell’indagine sulla corruzione internazionale, ma che nulla hanno a che fare con la sua attività professionale. La giornalista il 18 luglio 2018 ha moderato un incontro a Mosca a cui erano presenti il leader della Lega Matteo Salvini e l’ex portavoce Gianluca Savoini. 

Da quanto si apprende gli inquirenti si stanno concentrando sulla ricostruzione della rete di contatti di Savoini, presidente e fondatore dell'associazione Lombardia-Russia, nella capitale russa, e sull'attività preparatoria in vista dell'incontro all'hotel Metropol del 18 ottobre 2018 nel quale, secondo l’accusa insieme all'avvocato Gianluca Meranda e all'ex banchiere Francesco Vannucci avrebbe trattato con tre intermediari russi un affare legato alla compravendita di idrocarburi per 65 milioni di dollari, finalizzata a finanziare la campagna elettorale della Lega per le europee.