Caso Rackete, Salvini archiviato da accusa istigazione a delinquere -fonti

·1 minuto per la lettura
Matteo Salvini, leader della Lega

MILANO (Reuters) - La gip di Milano Sara Cipolla ha accolto la richiesta della procura stessa e ha archiviato il leader della Lega Matteo Salvini dall'accusa di istigazione a delinquere ai danni di Carola Rackete, la ex comandante della nave Sea Watch 3 che nel giugno 2019 forzò il blocco navale ed entrò nel porto di Lampedusa per far soccorrere i migranti che aveva raccolto.

Lo hanno riferito fonti legali.

All'udienza davanti al giudice si era arrivati dopo che il legale di Rackete aveva presentato opposizione alla richiesta di archiviazione della procura.

Salvini, all'epoca ministro dell'Interno, aveva attaccato sui propri profili social la giovane e per quelle frasi il politico è stato citato direttamente a giudizio.

Le sue parole, per i magistrati non ravvisano però alcuna istigazione a delinquere.

(In redazione a Milano Emilio Parodi, Sabina Suzzi)