Caso Regeni, Conte chiama al Sisi

webinfo@adnkronos.com
·1 minuto per la lettura

Il presidente egiziano Abdel-Fattah al-Sisi ha ricevuto stamani una telefonata dal premier italiano Giuseppe Conte, in cui sono stati esaminati "gli ultimi sviluppi della cooperazione congiunta tra le autorità giudiziarie in merito alle indagini in corso sul caso dello studente italiano Giulio Regeni" ucciso al Cairo all’inizio del 2016.

Lo riferisce una nota del portavoce della presidenza egiziana, sottolineando che "al-Sisi ha elogiato le ottime relazioni tra i due paesi nei vari campi, politico, militare ed economico, così come la cooperazione per affrontare molte sfide nella regione del Mediterraneo orientale, in particolare la lotta all'ideologia estremista ed il terrorismo".

Al-Sisi, prosegue la nota, ha inoltre ribadito "l'importanza che l'Egitto attribuisce allo sviluppo della cooperazione tra Egitto e Italia in diversi ambiti, ed al coordinamento e consultazione in merito a varie questioni regionali".